capodannomonza.com - cenoni, feste, discoteche, hotel, agriturismi, tutto su come passare il capodanno a Monza e provincia

Info e Prenotazioni:

Scrivici info@capodannomonza.com

La storia di Monza

La storia della città di Monza rivive ancora nei bellissimi monumenti

Storia di MonzaLa storia di Monza nasce durante il dominio dell'Impero Romano, durante il quale la attuale Monza era conosciuta come Modicia.

 

Nel corso del 3 ° secolo aC, i Romani sottomisero gli Insubri, che erano dei Galli che avevano attraversato le Alpi e si stabilirono intorno a Mediolanum (la attuale Milano).

 

L'invasione longobarda in Italia nel 6 ° secolo dC è stato un evento importante nella storia della città.

 

Autari, re longobardo, sposò Teodolinda, la figlia di Garibaldi I, sovrano bavarese.

 

La nuova regina ordinò la costruzione, nei pressi del fiume Lambro, di un oraculum, ovvero una sorta di piccola chiesa che oggi fa parte della basilica di San Giovanni ed è uno dei monumenti di Monza da non perdere.

 

Il periodi di Medioevo vede il comune di Monza essere a volte indipendente, mentre altre volte governato da Milano e dai Visconti.

 

La potenza economica della città e il suo prestigio crebbero in maniera notevole durante il 10 ° secolo, tanto che nel corso dei due secoli seguenti si fece più grande anche la rivalità con Milano, che cercò di sottomettere la città con varie vicissitudini.

 

Già nel 12 ° secolo, Monza era un luogo molto fortificato, anche se la città interna era cambiata molto rispetto agli anni precedenti. L'attività agricola, sempre fiorente, fu affiancata dall’artigianato, in maniera particolare per la produzione delle scarpe e la lavorazione della lana.

 

“Volando” con gli anni, alla fine della guerra di successione spagnola nel 1713, il Ducato di Milano, che aveva in possesso Monza, fu assegnato alla Casa d'Asburgo d'Austria e questo periodo storico è caratterizzato dalla rinascita della città, con un notevole sviluppo dell'agricoltura e dell'artigianato.

 

L'imperatrice Maria Teresa costruì la Villa Reale di Monza per il figlio Ferdinando, governatore di Milano.

 

A conclusione della campagna italiana di Napoleone Bonaparte, inoltre, il Ducato di Milano fu venduto alla Repubblica francese e poi entrò nella Repubblica Cisalpina.

 

Negli anni più recenti è importante per la città di Monza il decennio del 2000, quando divenne una provincia a sé, staccata da quella di Milano.

publisher
back to top